Bio

Pianista e compositrice classe 1996, Rosita Piritore comincia a strimpellare all’età di 9 anni con una diamonica mostrando fin da subito spiccate capacità improvvisative e musicali. Intraprende all’età di 11 anni lo studio del pianoforte nel proprio paese, Palma di Montechiaro (Agrigento). Dopo aver conseguito la Laurea di I livello in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio V. Bellini di Caltanissetta, consegue nel 2019 la laurea magistrale in pianoforte col massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio A. Boito di Parma presentando la tesi “Dall’ombra alla luce: storie di compositrici fra passato e futuro”, occasione nella quale è stata onorata dalla presenza della compositrice Sonia Bo.

Musicista poliedrica, svolge un’eterogenea attività concertistica da solista e con molteplici formazioni cameristiche, orchestrali ed ensemble con repertorio che spazia dal classico al moderno-contemporaneo. Si è esibita infatti in occasione di festival, rassegne, stagioni concertistiche ed eventi culturali in numerose città come Milano, Enna, New York, Ferrara, Ravenna, Sciacca, Parma, Agrigento, Reggio Emilia, Faenza, Cesena, Mazara del Vallo etc. Si è da sempre dedicata all’improvvisazione musicale; ha inciso a tal proposito un disco di improvvisazioni pianistiche intitolato Dal movimento pubblicato nel 2021. Ha sviluppato altresì una propensione multidisciplinare nell’associare alla creazione musicale altre pratiche artistiche come la pittura, la grafica, il teatro.

Si è affermata in numerosi concorsi internazionali pianistici e compositivi.  Ha vinto il primo premio ai concorsi pianistici Diapason, Euterpe-Mediterraneo in musica e Pjeter Gaci Competition. Ha ottenuto riconoscimenti compositivi ai concorsi Giuseppe Tomasi di Lampedusa (con la motivazione di essersi distinta in un ruolo che contrasta gli stereotipi di genere), Concorso Internazionale di Composizione Maurice Ravel, Concorso di composizione Città di Albenga, 1° Concorso di Composizione e trascrizione A.Gi.Mus., Concours International Leopold Bellan, Women’s Composition Competition Femfestival, in musica per cortometraggi al Concorso Nicholas Green, Il mantello ed Archeo Ciak. Ha vinto inoltre il 1° premio al Concorso di composizione Azione Musicale, al 17° Concorso di composizione Città di Barcellona P.G ed al Concorso Internazionale Il Casale di Riardo.

I suoi lavori sono stati eseguiti e presentati in Europa, America e Cina in stagioni come Music by Women Festival (Columbus), Art.9 (Hong Kong), LunART Festival (Madison), I concerti del Boito (Parma), Voices Raising Voices (New York), Incontri al pianoforte (Caltanissetta), Verdi Off Festival (Parma), Performing Media Festival [PMF~2021] (South Bend), Genesis: The Beginning of Creativity (New York), PREview Festival (Porto) nonché radiotrasmessi da emittenti americane come WPRB Radio (New Jersey), Flagler College Radio (Florida) ed europee come Resonance FM (Londra). Suoi lavori sono inoltre editi da Studiomusicalicata ed Erom. Il suo lavoro orchestrale Grovigli è stato eseguito in prima assoluta nel 2021 dall’Orchestra dell’Emilia Romagna Arturo Toscanini.
Nel biennio 2019-2020 è stata rappresentante italiana per il progetto EOALAB dell’European Opera Academy, operando in Olanda, Lituania e Portogallo con debutto finale della sua operina Pupi e Pupari. É stata artista per Objet-Trouvé al Centro Musica di Modena con lo storico chitarrista Jean-Marc Montera, per Eparm 2020 presso la Royal Academy of Music di Londra in team per presentare il talk “Collective creation in Music and Linked verse composition” riguardante una composizione o sugli schizzi della Decima Sinfonia di Beethoven, al GATM 2021 di Rimini, al Music Diaries International Festival di Salonicco e per il Parma Film Festival con Alessandro Haber. Nel 2022 si è esibita nella prestigiosa Carnegie Hall di New York. Dal 2020 ricopre il ruolo di pianista all’interno dell’Orchestra Toscanini Next di Parma.